Avevo sentito qualcosa alla radio, ma ora che apprendo i particolari provo profonda tristezza per la morte delle ragazze, “colpevoli” (se questa poi è una colpa….) solo di andare a scuola in un istituto che aveva vinto un concorso sulla legalità, istuto intitolato “Morvillo-Falcone”.

Nell’apprendere tutto questo provo una profonda indignazione.

Condivido appieno le parole della CGIL lette su twitter e riportate nella diretta sul sito della testata giornalistica nazionale La Repubblica, pagina della cronaca di Bari: “Un atto di insensata e brutale violenza. Aver colpito dei giovani è disumano ed esaspera il nostro dolore. Nostro pensiero a loro”.

Io personalmente voglio esprimere vicinanza morale alle famiglie delle vittime, ai feriti e a tutti quanti sono rimasti colpiti da questo orribile attentato.

Annunci