Esprimo la mia vicinanza a tutta la popolazione colpita dal forte e brutto sisma di questa notta. Una magnitudo di 5.9 con una profondità di appena 6,3 km ha provocato molti danni vicino all’epicentro.

Vicinanza soprattutto alle famiglie delle 5 vittime, dei due giovani morti in fabbrica, di quello che era a lavorare nel turno notturno e doveva rientrare alle sei e mezza. Invece a casa non è tornato: gli è crollata la fabbrica addosso. Vicinanza a tutti coloro che sono spaventati, a tutti coloro che hanno avuto paura, a tutti coloro che non potranno andare in casa perchè è stata danneggiata.

Il pensiero va alle zone colpite in passato, all’Abruzzo, ancora ferito, all’Umbria e alle Marche, alla stessa Porto San Giorgio nel 1987.

Sono vicina a tutti voi, il mio cuore in questo momento è in Emilia, mia terra di origine!

Annunci