“Dalla Cina con furore”: ho titolato così il mio post, perchè mi è proprio venuto spontaneo. Giracchiando in giro per la rete mi sono imbattuta in questa notizia, riportata dalle agenzie e anche dai quotidiani. La Cina ha da poco emanato una legge che decreta che il numero massimo di mosche (o anche di insetti) non possa superafre il due. Come riportato dall’articolo dell’AGI (da cui ho preso il link all’immagine) un utente di Weibo, la versione cinese di twitter, scrive “vuoi sapere qual’è il livello culturale di una città? conta le mosche!

AGI.it – Cina: “no fly zone” nei bagni pubblici Pechino, massimo 2 mosche.

Dopo aver letto l’articolo, “le domande nascono spontanee”:
1) chi deve vigilare sul rispetto di questa legge? coloro che si servono dei bagni? La polizia? O che altro????
2) una volta che la polizia, o altro organo governativo, abbia accertato l’esistenza di una violazione (magari nel cesso ce ne sono tre di mosche), come si procede??? chi si multa???
3) se il cinese o qualunque altro individuo che si rechi nei servizi pubblici trova più di due mosche, deve ammazzarle o chiamare qualcuno???

Annunci