Ebbene… nelle puntate di oggi si è rivista diana, la mamma di Anna, interpretata dalla stessa attrice che la aveva interpretata 3o anni fa…. E la domanda torna a farsi prepotente….. “Ma la voce metallica, quella che la resistenza di allora imitava con un’apposito congegno, che fine ha fatto?”.

E i Visitors di oggi sembrano davvero più umani… Non solo perchè la figlia del capo si comporta come un’umana (Lisa), non solo perchè va a sfogarsi con Erica, ma perchè sembra davvero innamorata di Tyler. Già Tyler, il ragazzo umano che ha il DNA modificato dai visitors (tra l’altro anche qui: come e quando l’hanno fatto? non ci sono risposte… aaahahhhhh)…

Poi il giornalista che fa il doppio gioco, degno dei migliori film di spionaggio, Ryan, il visitor che è vissuto come un umano, innamorandosi di Valerie, avendo un figlio da lei che non si capisce da che parte stia….

Insomma: sembra che tutti gli sforzi fatti da Anna per eliminare (o almeno prendere il controllo) dell’anima siano vani. Lei stessa alla fine degli episodi della scorsa settimana aveva provato l’esperienza di un’emozione….. la rabbia (o era dolore????). La figlia è più presa dalle emozioni dell’intera umanità… Ma riesce a non far vedere la sua intenzione di tradire sua madre…..Insomma un bel casino…. Anni fa il telefilm sembrava di vera fantascienza… qui più passano le puntate e più la serie assomiglia ad un thriller (con sfumature rosa degne delle migliori soap)… E c’è una cosa che ancora non riesco a capire: Jack, uno di quelli che guida la resistenza, come mai è proprio un prete? L’utilità di predicare la contrarietà ai visitors durante i sermoni, combina un sacco di guai (vedere la violenza contro i centri di cura in cui sono morti molti umani)…

Sono proprio curiosa: voglio vedere dove va a finire sta serie!

Annunci