…una bella parolina che aveva su di se tante letterine. ma un giorno si incazzò… e il giorno dopo se ne andò… smise di lavorare… lasciando nella disperazione più totale le altre paroline che stavano sul dizionario… quelle si che si sentivano sole, erano disperate… si sentivano vuote, sentivano la sua mancanza… gli scrissero una lettera, con tutte loro… invitandola a tornare.

La parolina non ce la faceva, era troppo incazzata… e allora chiese al curatore del vocabolario di darle più spazio, più righe… ma niente la parolina non voleva…. ma a forza di starsene da sola si sentiva inutile, non era letta da nessuno, nessuno si serviva di lei per scrivere e allora? allora decise di tornare. ma gli scioperi degli aerei hanno ritardato la partenza. per questo motivo non chiedetemi qual’era la parolina, non lo so, non la conosco, non l’ho ancora incontrata, nel dizionario non ci sta. non è tornata. e non so chi è che era partita. per cui… domai apro il vocabolario e la prima parola che incontro ce la scrivo. una bella storiella. e si che l’idea ce l’ho e bella forte… ah si si…

Annunci