Home

MICAM. Le scarpe di chi lavora e i talk show di chi affabula (di Adolfo Leoni)

Lascia un commento

Terra di Marca

Tutto fa spettacolo. Ma siamo sicuri che lo spettacolo sia quello che c’occorra?

Oggi termina theMicam, la più importante fiera della calzatura italiana e forse mondiale.

Negli stand si cerca di vendere, di non farsi fregare i modelli, di avere più contatti possibili.

A fine manifestazione: cioè oggi, si fanno i conti con il blocco contratti e con i bigliettini da visita custoditi gelosamente. Domani ci si imbarcherà per raggiungere i mercati più lontani.

Immagine

Noi siamo curiosi di sapere solo questo: quante scarpe saranno prodotte e dunque vendute, quanti spiragli offrono i nuovi mercati e quanto a lungo vivrà la fabbrica con tali commesse.

Questo è l’interesse degli operai, delle loro famiglie e degli imprenditori che già navigano a vista e risentono fortemente della crisi.

Il resto è contorno. Contorno! Eppure, sembrano prevalere lustrini e paillettes.

I talk show con tanti, troppi politici, ci dà un senso di fastidio. Perché…

View original post 103 altre parole

Annunci

Parole Parole Parole…- Sanremo (non)special editition

Lascia un commento

Amici, vi avevo promesso delle citazioni celebri, ma ahimè, mi sono addormentata davanti alla tv, e vi assicuro che sonniferi non ne ho presi. Volevo infatti avvisarvi che questa sera le citazioni del festival della canzone non ci saranno…. Ma mi documenterò sui canali social alternativi… e un’idea me la faccio lo stesso.

e mente leggo di sanremo2014… mi ripasso un po’ di sochiproblems!!

Buon festival senza citazioni a tutti!!!

I primati di Sochi: record di preservativi distribuiti!

Lascia un commento

tuttacronaca

sochi-preservativi-tuttacronacaE’ stato battuto un primato davvero originale alle Olimpiadi Invernali di Sochi, almeno stando a quanto riporta il quotidiano Izvestia, che spiega che i 3mila atleti che prendono parte ai Giochi hanno ricevuto in totale circa 100mila preservativi: in media, circa 35 a testa. A Londra, nel 2012, erano stati circa 150mila: ma il numero di partecipanti era molto più alto (oltre 10mila), dunque nel rapporto il primato va alle Olimpiadi russe. E’ stata l’Aids healthcare foundation, Ahf, a organizzare una simile iniziativa, sotto il marchio ‘Love Condom’. In un primo momento la fondazione aveva pensato di regalarli anche ai 25mila volontari che lavorano a Sochi, ma il comitato organizzatore ha posto il veto. “Alle reception degli alberghi – hanno scherzato alcuni atleti -, non ci offrono caramelle ma preservativi”: un altro singolare primato per le Olimpiadi in Russia.

View original post

Oggi giornata mondiale dell’orgasmo: “Come together” lo slogan

Lascia un commento

Oggi giornata mondiale dell’orgasmo: “Come together” lo slogan.

E sarà pure una cosa seria, ma scusate, a me fa proprio ridere!

A Boston cresce il numero dei feriti: oltre 100

Lascia un commento

tuttacronaca

bomba boston maratona-tuttacronaca

Il Boston Globe, il principale giornale della città, ha appena aggiornato il numero dei feriti che sarebbero oltre 100. E’ stata data anche una prima stima degli italiani che hanno partecipato alla maratona: sarebbero 227 atleti. Uno di loro, Paolo Rossi, un 48enne pistoiese, si stava avvicinando al traguardo al momento dell’esplosione: “Ho sentito un rumore enorme, la festa si è trasformata in terrore e non ho più pensato a finire la gara. Ma della corsa ovviamente non m’importa, sono ore che piango”.

View original post

Gli aggiornamenti da Boston: fermato un sospetto

Lascia un commento

tuttacronaca

boston bombe maratona

La Cnn ha resto noto che gli ordigni ritrovati nei pressi del luogo delle esplosioni sarebbero piuttosto artigianali, simili agli Ied usati dai terroristi contro i soldati Nato in Iraq e in Afghanistan mentre fonti del governo fanno sapere che le esplosioni sono il frutto di un evento “ben coordinato e pianificato”. Nel frattempo, dovo aver avuto un colloquoi con il presidente Obama, il governatore del Massachusetts, Deval Patrick, ha commentato l’accaduto affermando che si tratta di un giorno orribile nella storia di Boston. Mentre il bilancio provvisorio, secondo il New York Post è di 12 morti e circa  50 feriti, Google ha creato un “cercapersona” per mettere in contatto maratoneti e pubblico della gara con i loro cari che non hanno notizie mentre la polizia di Boston ha bloccato le comunicazioni dei telefoni cellulari allo scopo di prevenire il rischio che un telefonino possa provocare esplosioni a distanza. Intanto…

View original post 20 altre parole

La migliore stagione di castle

Lascia un commento

Older Entries

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: